• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Torino a naso in giù.

Trasformazione di una città.

8 ottobre - 12 dicembre 2010

Il Borgo Medievale di Torino ha ospitato la mostra Torino a naso in giù. Trasformazione di una città del fotografo Giovanni Fontana. Per cinque settimane più di 100 immagini lungo la via maestra del Borgo hanno testimoniato i mutamenti urbanistici della città negli ultimi trent’anni.   Con questa esposizione al Borgo Medievale, la Fondazione Torino Musei ha anticipato uno dei temi che trattati in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell'unità d'Italia: a Torino si “è fatta l’Italia”, ma si è avviata anche la produzione di massa delle automobili; Torino ha accolto le masse migranti dal Sud adattando quindi la sua architettura alle nuove esigenze abitative di una città che si espandeva e trasformava le aree agricole circostanti in affollate periferie
I recenti eventi, quale la costruzione della metropolitana e il rinnovamento di strade e quartieri, hanno ulteriormente trasformato la viabilità della città e la sua conformazione architettonica che si evolve e cambia assecondando i nuovi progetti dell’edilizia e del design cittadino.   Giovanni Fontana, con un accurato lavoro di documentazione fotografica, è stato il primo ad immortalare i mutamenti della città di Torino a partire dai primi anni ‘80 sino ai giorni nostri con riprese fotografiche aeree documentate in tre diversi volumi. La rappresentazione di Torino “a naso in giù” ha offerto sicuramente una visione insolita, originale e curiosa della città, da un punto di vista, il cielo, difficilmente percepibile da terra.   Le fotografie realizzate dall’elicottero danno l’immediatezza dei mutamenti avvenuti nella planimetria cittadina e testimoniano gli sforzi a livello urbanistico e le vivaci trasformazioni che hanno cambiato talvolta radicalmente i “vecchi” luoghi: la memoria proposta risveglierà ricordi sopiti, innestando nuovi e immediati paragoni con la realtà attuale.
La pubblicazione, che si è affiancata alla mostra organizzata al Borgo Medievale, offre un inedito flashback a chi ha vissuto la città e ne ha percepito da terra i suoi cambiamenti in questi anni, uno stimolante confronto di ricordo tra “prima” e “dopo”. Per chi invece è molto giovane ed è nato nella Torino già trasformata, diventa un'interessante occasione per scoprire attraverso le immagini i cambiamenti della città nel tempo.  

Giovanni Fontana
nasce a Torino nel 1938 ed inizia giovanissimo la sua carriera di fotografo alla scuola di Moncalvo e poi di Ramella. Trova nella fotografia pubblicitaria ed industriale affermazione su scala nazionale. Una parte delle sue fotografie sono raccolte anche nei volumi “Parco Nazionale d’Abruzzo”, “Itinerari culturali del Piemonte”, “Sanremo Superstar”, “Dedicato a Venezia”.