• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Alba

Case

Alba, vivace centro economico e politico già nel Medioevo, conserva tuttora molti edifici tre-quattrocenteschi. In via Maestra angolo via Belli vi è quel che resta del trecentesco "Palazzo Serralunga", recentemente restaurato, che forse ispirò Alfredo D'Andrade per la "Casa e Torre d'Alba" al Borgo Medioevale di Torino. I primi proprietari del palazzo furono probabilmente i Falletti; certo è invece, dal primo Cinquecento, il possesso dei Serralunga, alti funzionari del marchese di Monferrato.
Merita una segnalazione un altro edificio di via Maestra, la cosiddetta Casa Do (Casa della Danza), che presenta una cornice marcapiano con putti e danzatori, un motivo iconografico e decorativo ripreso al Borgo nella "Danza dei Folli", proveniente da un edificio non più esistente di Lagnasco (CN).
Da Alba giunge anche un altro modello del Borgo: le pertiche per stendere i panni che compaiono su alcune facciate, ispirate alle decorazioni del coro del duomo di Alba, di primo Cinquecento.