• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Fénis

Castello

Quasi al centro della Valle d'Aosta, il castello di Fénis domina da una altura il territorio sottostante che dal XII secolo è signoria degli Challant, visconti di Aosta.
La caratteristica struttura del castello si deve alle trasformazioni volute da Aimone di Challant intorno al 1340 e da suo figlio Bonifacio I all'inizio del XV secolo. In questi anni si realizzarono lo scalone semicircolare, il loggiato ligneo e la superba decorazione ad affresco del cortile e della cappella, stilisticamente ispirata al pittore di spicco della corte sabauda di Amedeo VIII, Giacomo Jaquerio. Reso il maniero più adatto alle nuove esigenze di vita cortese, non ci furono nei secoli successivi altri sostanziali rimaneggiamenti. La destinazione a uso rurale segnò il declino del castello a cui pose fine l'architetto Alfredo D'Andrade, che lo restaurò alla fine dell'Ottocento e nel 1906 lo donò allo Stato.
Il Cortile del castello fu interamente riprodotto all'interno della Rocca del Borgo Medievale di Torino.