• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Ivrea

Castello

La struttura esterna del castello è imponente e di forma quadrata, con agli angoli quattro torri a pianta circolare, merlate "alla ghibellina".
Fu voluto da Amedeo VI di Savoia sia per scopi difensivi sia per adibirlo a residenza di corte. I lavori di costruzione, iniziati nel 1358 sotto la direzione di Ambrogio Cognon, si conclusero nel 1394.
Nel 1676 la torre di nord-ovest, usata come polveriera, fu colpita da un fulmine: i danni alle persone e agli edifici circostanti furono ingenti e il torrione è ancora oggi mozzo.
Dal XVI secolo la fortificazione fu utilizzata come presidio militare e due secoli dopo, con consistenti modificazioni architettoniche, fu trasformata in prigione e come tale fu utilizzata fino al 1970.
Dopo alcuni lavori di restauro per ripristinare la struttura originaria, nel 1994 lo Stato concesse la proprietà del Castello al Comune di Ivrea.
Il castello servì da modello per la struttura esterna della Rocca del Borgo Medievale, in particolare per le caditoie e le inferriate.