• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

I Polierranti. Suoni: una storia di colori.

13/10/2012 - 14/10/2012

Ore 17,30

MARTIN MAYES
corno delle alpi e corni
ALBERTO BERTOLOTTI
zampogne e cornamuse


Due concerti al Borgo Medievale per due strumenti particolari che raramente si ascoltano insieme ma che in realtà condividono un viaggio che passa dalle Alpi agli Appennini fino a giungere in Sicilia. Corno delle alpi e cornamusa sono strumenti aerofoni antichissimi, tutti e due collegati strettamente alla vita e al mondo del pastore e creati dai materiali dei campi e dei boschi. Mentre la cornamusa ha un’estesa famiglia tutta in area europea, il corno delle alpi è apparentato con strumenti di lontane aree geografiche come la tromba di conchiglia, il didgeridoo australiano o il dungchem tibetano. Ha infatti, come quelli, una forma che ha origine in natura, essendo ricavato da tronchi di abete cresciuti storti sui pendii delle vallate alpine, e nella sua cultura originaria svolge tra persone lontane un ruolo di comunicazione che va al di là di quello strettamente musicale. Il suo suono potente ed emozionante tocca l’ascoltatore nel profondo collegandosi tramite questo richiamo "spirituale" ai suoi cugini asiatici ed oceanici. Il repertorio del duo si basa su brani folk e rinascimentali, brani semplici e orecchiabili che servono per dipanare una specie di storia sonora intorno ai due strumenti, un dialogo sugli armonici e i bordoni con danze antiche e moderne mettendo in gioco sonorità un po’ inusuali all’ascolto ma di grande suggestione sia visiva che sonora, nonché come piattaforma di lancio per intarsiare storie della cornamusa provenienti dalle fiabe, il tutto per stimolare un coinvolgimento sonoro del pubblico, per portarlo ad un ascolto non passivo della fisicità del suono e del silenzio, il silenzio la culla di tutto, il materasso del suono.

“La Musica trae a sé li spiriti umani, che quasi sono principalmente vapori del cuore, sì che quasi cessano da ogni operazione: sì e l’anima intera, quando l’ode, e la virtù di tutti quasi corre allo spirito sensibile che riceve lo suono.” DANTE Convivio

INFO:
Tel.0114431704